Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

“Sognando Leuca - Viaggio nella storia alla fine della terra” 30 - 31 maggio e 1-2 giugno 2015

E’ un evento basato essenzialmente sulla storia e sulla leggenda del Capo di Leuca e dell’intero Salento, che cerca di mettere in risalto le peculiarità del territorio sotto il profilo culturale, sociale, economico e religioso, traendo spunto dai molteplici episodi che hanno segnato il passare dei secoli e riscoprendo le origini delle popolazioni salentine ed in particolare del Capo di Leuca.

  • Data: 04.05.15
  • Categoria: Turismo
  • Autore/Fonte: TURISMO

Dettagli della notizia

L'evento è la ricostruzione di “episodi storici” che hanno caratterizzato la storia di Leuca e del Santuario della Madonna “ de Finibus Terrae “, nel periodo compreso tra il Paganesimo e l'avvento del Cristianesimo con il culto della Madonna. La ricostruzione di “frammenti di storia”, in un arco temporale di 2500 anni, avverrà attraverso la realizzazione di un corteo storico (02.06.2015), composto di alcune centinaia di “figuranti”, i quali sfileranno nella Marina di Leuca, fino a raggiungere la Basilica di S. Maria di Leuca (quest’anno ricorre il 25° anniversario dell’elevazione a basilica). Il corteo si svilupperà per "quadri", ognuno dei quali sarà affidato a Parrocchie, Associazioni e Comuni di tutto il territorio del Capo di Leuca e anche del grande Salento, che con la presenza dei “gruppi di loro appartenenza” rappresenteranno momenti della storia, partendo dai Messapi il cui più grande insediamento fu sulla collina di Vereto nei pressi di Patù, sino alla fine '800, quando dopo l’unità d’Italia, nacque la cittadina di Leuca con la costruzione da parte della nobiltà salentina delle meravigliose quanto eclettiche Ville prospicienti il Lungomare. La parte centrale ed emblematica di tutto l’evento è costituita da episodi della storia della Madonna di Leuca e del Santuario a Lei dedicato: dagli assalti dei pirati algerini, ai "Miracoli" attribuiti alla Madre di Dio e alle testimonianze di grande fede dei pellegrini, che partendo da ogni parte della Puglia e del Meridione, percorrevano a piedi o con rudimentali mezzi di trasporto, “chilometri su chilometri” per offrire il loro viaggio pellegrino e la loro preghiera alla Madonna di Leuca; o ancora i viaggi di trasferimento delle truppe “crociate” e successivamente dei pellegrini che utilizzavano il porto di Leuca per imbarcarsi verso Gerusalemme (le vie francigene). Dunque un ricco escursus storico che consentirà a tutti di riscoprire e rivivere le radici profonde della nostra civiltà e della sua evoluzione. L'evento sarà completato dalla mostra mercato, che in appositi gazebo adeguati all’intera scenografia dell’epoca, proporranno, prodotti, articoli e mestieri di antichissima tradizione salentina. Un’importante vetrina in cui gli espositori avranno modo di presentare la preziosa arte che hanno ricevuto in eredità dagli antenati e la perizia tutta salentina con cui lavorano i loro prodotti. Un meraviglioso appuntamento per l’economia artigiana del nostro territorio. Un ultimo, ma non per questo meno importante, obiettivo che l’evento, intende raggiungere è quello di considerare il Capo di Leuca, meta insostituibile nelle tappe del turismo religioso. L’ampio risalto che l’iniziativa darà al Santuario della Madonna “DE FINIBUS TERRAE”, oggi assurto a Basilica, e alla testimonianza della fede verso La Madre di Dio di milioni di pellegrini che in 2000 anni sono arrivati sul sacro promontorio, per chiedere indulgenza ai peccati del’Umanità, sarà certamente una cassa di risonanza per le organizzazioni di viaggi del turismo religioso che si spera aggiungeranno S. Maria di Leuca tra le mete preferite. Nella quattro serate è prevista l’esibizione di vari gruppi musicali che, ognuno con le proprie qualità artistiche, disegnerà un percorso storico della musica e delle danze salentine che ben evidenzierà l’influenza del Mediterraneo ( mare al centro della terra ) sui suoni e i ritmi che hanno caratterizzato 2000 anni della NOSTRA STORIA. Storia, economia, territorio, arte e fede religiosa dunque sono i preziosi elementi su cui si poggerà l’intero progetto de “la storia alla fine della terra”, titolo intrigante ma fortemente connotante, dell’evento che poniamo alla Vostra attenzione

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Hai trovato utile, completa e corretta l'informazione?
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
Torna a inizio pagina